Chi Siamo Contatti Come Arrivare
TOUR CON GUIDE - STROMBOLI Homepage
 
Benessere
 
Sport/Attività
 
Tour/Escursioni

Tour | Premesse | Lipari | Vulcano | Stromboli | Panarea | Salina | Alicudi | Filicudi

Stromboli, nonostante abbia una superficie di 12,6 km quadrati, è un isola costituita principalmente dal grande e famoso vulcano, che la occupa quasi tutta.
I suoi quattro piccoli centri abitati o meglio contrade sono, San Vincenzo, ai piedi del vulcano sul versante più a nord/est, dove è posto il porto di arrivo Scari, Ficogrande, che è successiva alla precedente e seguite da Piscità.
Sono tutte collegate con un unica strada, mentre Ginostra, quasi all’estremità opposta, è collegata solo con antiche mulattiere o via mare.
A Ginostra vivono circa 40 persone e ci sono solo i servizi essenziali, come: il medico di guardia, gli alimentari, i tabacchi ed il telefono pubblico. In estate si aggiungono due bar, due ristoranti e due negozi. Qui, si cammina solo a piedi e gli oggetti vengono portati a dorso di asini o somari, come nell'antichità.
La luce è ancora oggi affidata ai lumi a petrolio, mentre i frigoriferi funzionano a gas. Solo alcuni residenti hanno la luce elettrica, ma è a 24 volt e grazie ai pannelli solari. Non ci sono spiagge, ma discese dalla roccia ed acqua pulitissima come sempre, in questo arcipelago. Il paese principale di Stromboli, è San Vincenzo, che abbraccia il mare per circa quattro chilometri ed è composto dalle spiagge formate tutte da sabbia nera e ciotoli, chiamate, Forgia Vecchia. Strombolicchio fa da cornice non lontano in mezzo al mare, come un guardiano, che tiene a bada il vulcano.
L’isola ha poche altre calette, menzionabili, che sono raggiungibili solo via mare, come le Piscinette, non lontane da Ginostra e caratterizzate dall'acqua, trasparente, verde e blu. A Stromboli, è il cono vulcanico costantemente attivo, il luogo di maggior attrazione per i turisti. Per chi non volesse salire direttamente sul vulcano, con le numerosi spedizioni, che partono dal centro di Stromboli, si può recare con una camminata di circa 15 minuti a Punta la Bronzo dove si trova l'Osservatorio della Marina Militare e da dove si può assistere a tutti i fenomeni vulcanici dello Stromboli.
Per gli amanti del mare, uno degli eventi più affascinanti dell'isola è sicuramente la Sciara del Fuoco, la colata lavica che scende fino al mare, dove tra le rare e piccole esplosioni vulcaniche e i getti di lapilli incandescenti, illuminano il cielo di rosso. Infine è possibile recarsi fino alla sommità del cratere (3 ore e mezza di marcia) e si possono ammirare le continue esplosioni, poste, poco lontano dal sentiero.
È bene, oltre che obbligatorio essere accompagnati da una guida ed avere un minimo di attrezzatura da trekking.

Le escursioni:

  • In giro per l’isola a piedi in modo indipendente; le piccole vie che si snodano dal porto di arrivo di Scari, vi permetteranno di visitare il centro di San Vincenzo, con i suoi negozi molto caratteristici, sino a trovarsi anche qui, nella natura più incontaminata. Prendendo, dal porto, l’unica strada che segue il litorale, sulla vostra destra, si snodano delle piccole vie in salita, che portano quasi tutte alla contrada San Vincenzo, dove predominante, c’è la chiesa con un ottimo punto panoramico. Proseguendo invece sulla strada principale, si possono raggiungere i centri abitati di Ficogrande e Piscità.
    Intera giornata.
  • Visita del centro di Ginostra e Strombolicchio; con il suo porto più piccolo al mondo, Porto Pertuso, Ginostra è raggiungibile via mare partendo da San Vincenzo, dove davanti si potrà vedere il piccolo ma imponente Strombolicchio. Questo ultimo, è un scoglio alto 50 mt e dove la vetta si raggiunge tramite una scala in ferro battuto. Si presume, sia nato poco prima dell’isola di Stromboli, da un piccolo vulcano e successivamente sia emersa la bocca eruttiva dello Stromboli, dista solo pochi chilometri, dal punto di partenza. Su di esso, ancora oggi, è presente il faro, che ai tempi della seconda guerra mondiale, fungeva come punto di osservazione aerea, presidiata solo da una persona, che veniva rifornita di vivere, una volta al mese.
    Mezza giornata.
  • Giro dell’isola o abbinata a Panarea, in barca o motonave; un giro che ci accompagnerà dal porto di partenza di Scari, alla scoperta della costa dell’isola, delle sue Baie, di Ginostra e Strombolicchio. Per l’escursione con Panarea, si vedranno inoltre gli isolotti di Lisca Bianca e Lisca Nera, le Formiche e Basiluzzo, oltre al centro, Cala Junco ed il suo Villaggio Preistorico.
    Intera o mezza giornata.
  • Strombolicchio, Ginostra e Sciara del Fuoco; si parte normalmente alle 15:30 circa, prima sosta nell’isolotto di Strombolicchio, nel proseguire, bagni rinfrescanti e visita al caratteristico borgo di pescatori di Ginostra. Cena libera. Ripartenza, in modo da arrivare sino alla Sciara del Fuoco per ammirare le spettacolari eruzioni dello Stromboli dal mare.
    Escursione pomeridiana e notturna.
  • Stromboli by Night; molto simile alla precedente, leggermente più veloce, concentrata alla visita della Sciara del Fuoco, con le sue eruzioni vulcaniche.
    Escursione notturna.
  • Scalata al cratere di Stromboli; si parte in serata, si fiancheggeranno i lati del cratere, dopo alcune ore, si potranno raggiungere i punti più belli per vedere le bocche del vulcano e le sue eruzioni. La discesa ed il rientro a notte fonda, mattina seguente. Per questa escursioni sono necessari e richiesti: calzettoni a trama pesante, felpa, maglietta di ricambio, giacca a vento, scarponcini da scalata o da trekking, cena al sacco, almeno un litro d’acqua ed una torcia. Come avrete capito si tratta di una escursione, non adatta proprio a tutti e dove lo stato di salute non deve essere precario.
    Escursione notturna con possibili arrivi al mattino presto del giorno seguente.
  • Lipari e Vulcano, partenza al mattino attorno alle ore 10:00 dal porto, si costeggiano Panarea e Salina, sino ad arrivare alle Cave di Pomice a Lipari, primo bagno della giornata nelle acque azzurre e turchesi davanti a questo splendido scenario. Per i più esperti nuotatori, si può raggiungere la spiaggia, dove si possono fare, trattamenti con la pomice per levigare e lisciare la pelle oltre a sperare di trovare piccoli frammenti di Ossidiana. Poco dopo la ripartenza, si raggiunge il centro di Lipari sovrastato dalla Civita, il Castello. Piccola visita del centro. Arrivo a Vulcano e tempo a disposizione per la visita alle famosi zone termali, alle spiagge ed al centro con i suoi negozietti caratteristici. Pranzo libero, nel pomeriggio rientro verso Lipari, dove si visiteranno la “Grotta dei Pescatori” la “Grotta degli Innamorati” con le sue acque limpide e cristalline di color verde smeraldo, fino a raggiungere i mitici “Faraglioni” la “Grotta degli Angeli” e la spiaggia Da Vinci, nel tardo pomeriggio rientro al porto di Stromboli.
    Intera giornata.
  • Salina, partenza al mattino attorno alle ore 10:00 dal porto, si costeggia Panarea, primo bagno della giornata nelle acque azzurre e turchesi davanti a Cala Junco e alla Caletta degli Zimmari, uno splendido scenario, reso ancora più accattivante dagli isolotti attorno a Panarea. Dopo la ripartenza, con circa mezz’ora di navigazione si raggiunge l’isola di Salina. Attracco e visita della bella cittadina di Santa Marina di Salina uno dei tre comuni che compongono Salina. Poco più tardi, si prosegue in direzione della mitica Baia di Pollara, famosa ormai in tutto il mondo per le riprese del film “”Il Postino” di Massimo Troisi. Bagni e fondali vi attendono in questo posto dove il tempo si è fermato. Visita al piccolo borgo di Lingua, famoso per il suo laghetto salato. Pranzo libero, nel pomeriggio dopo aver costeggiato l’isola, ed aver fatto bagni indimenticabili in calette riservate, rientro a Stromboli.
    Intera giornata.
  • Alicudi e Filicudi, partenza al mattino attorno le ore 09:30 dal porto, in direzione delle due isole leggermente più lontane rispetto alle altre. Dopo circa un’ora e mezza di navigazione si arriva a Filicudi, visita della Grotta del Bue Marino, del periplo dell’isola con sosta a Capo Graziano per il bagno, visita del paese. Partenza per Alicudi, l’isola più piccola e lontana, visita del piccolo borgo, pranzo libero, ripartenza nel pomeriggio.
    Intera giornata.
  • Pesca notturna; in molte serate d’estate con la luna piena, vengono organizzate uscite in barca per la pesca del Totano o della Ricciola.
    Escursione notturna.

<< PAGINA PRECEDENTE PAGINA SUCCESSIVA >>

Informazioni
 
www.promoeolie.com
 
XONEX WEB NETWORK
LEGALE WEB
legaleweb.com
ISOLE ITALIA
isoleitalia.it
PROMO EOLIE
promoeolie.com
XONEX
www.xonex.it
Powered By Xonex
Stromboli Alicudi Filicudi Panarea Salina Lipari Vulcano Home